Samsø, l'isola a energia rinnovabile

Turbine offshoreTurbine sulla terra fermaTrucioli di legnoFieno per centrali a biomassaSolare termico domesticoImpianto solare termico

Un progetto pilota varato nel 1998 dal governo danese ha trasformato la piccola isola di Samsø, situata tra la Selandia e lo Jutland, nella prima isola a emissioni zero.
L'autosufficienza energetica è assicurata da 21 pale eoliche, mentre il 70% circa del fabbisogno termico per riscaldamento è ricavato dalla produzione di 4 centrali a biomassa che bruciano paglia e trucioli di legno prodotti sull'isola. Il consumo energetico del settore dei trasporti viene invece compensato al 100% dalla produzione elettrica delle turbine offshore.

Il successo del progetto Samsø è stato possibile grazie alla mobilitazione della popolazione dell'isola e alla partecipata e condivisa adesione all'iniziativa. Molti degli investimenti negli impianti per la produzione di energie alternative sono stati fatti dagli isolani stessi - che beneficiano così sia del ritorno economico che di quello ecologico dell'iniziativa - e l'intera comunità si è fatta parte attiva trasformando un esperimento in una vera e propria missione: dall'istituzione nel 2007 dell'Accedemia dell'energia - un centro di riferimento internazionale per ricerca e formazione - alla sperimentazione diretta di ogni nuova tecnologia e applicazione nell'ambito delle energie rinnovabili (solare termico, fotovoltaico, geotermico, biocombustibili).

Fonti: Accademia dell'energiaYouTube

 

aghetera srl ambiente & sviluppo | info@aghetera.eu | c.f. e p.iva 01162800328

telefono e fax 041.740956 | sede operativa San Polo 3082/c 30125 Venezia